Home » Corso Alberghiero

Corso Alberghiero

marcoA partire da febbraio 2013 sarò docente presso alcuni istituiti alberghieri, primo fra tutti l’Istituto Artusi di Chianciano Terme.

Abbiamo deciso di dedicare questo spazio agli allievi degli istituti alberghieri per permettergli di restare in contatto e rispondere ai dubbi dei futuri barman, nonche’  interagire tramite le nuove tecnologie con i professionisti del settore.

Buona scuola e buon mix.

14 Commenti »

  • Isabel said:

    Cosa bisognerebbe fare per diventare un buon barman?

  • marco said:

    Ciao isabel, la risposta sarebbe piuttosto lunga, tento quindi di essere conciso ed efficace. Alla base del successo di un uomo o donna nel lavoro vi e’ sempre la passione per lo stesso. La passione permette a chi lavora di andare a lavorare con entusiasmo senza intendere il lavoro come un sacrificio. Lo studio e l’ approfondimento e aggiornamento diventano quindi dei divertimenti. Dopo questa introduzione comunque findamentale le cose fondamentali per essere un buon barman possono essere cosi riassunte.:studio e approfondimenti tramite corsi per barman;
    lavorare e fare esperienze ib molti locali di diverso genere e categoria;
    collaborare sempre con colleghi professionisti;
    fare esperienze all’ estero per imparare almeno due lingue straniere.
    poter gestire le risorse umane e i rapporti con la clientela.
    Buon mix Marco

  • Lucia said:

    Qual’è stato il momento che l’ha resa più fiero della sua carriera di Barman?

  • Marco Soragni said:

    Ciao Lucia, non è facile risponderti poiché grazie a questo lavoro si hanno delle soddisfazioni tutti i giorni, posso riassumere la risposta dicendoti questo:
    vedere i clienti arrivare nel tuo posto di lavoro e sentendo da lontano che chiedono ai colleghi se “Il” barman marco lavora ancora presso la struttura…. essere cercato come professionista e persona questo da tanta tanta soddisfazione.
    Buon MIx, Marco

  • Filippo said:

    Salve, nella foto in cui è raffigurato, noto che in un bicchiere da spumante sono presenti alcuni acini di uva. Secondo Lei è corretto? Dal mio punto di vista no, il bicchiere va servito pulito. Spero inoltre che l’altro bicchiere non sia un Americano o Negroni. E poi dicono che le scuole alberghiere non insegnano nulla.
    Attendo con fiducia una sua risposta. Saluti Filippo.

  • marco said:

    Ciao Filippo, hai una vista molto acuta.
    Ricordo solamente che si tratta di ribes rosso per decorare.
    La foto la quale ti riferisci è puramente costruita per fare i cataloghi, quindi il consiglio su come preparare i drinks sè stato dato dal fotografo e non dal personale del bar.
    Per l’ altro drink vale la stessa risposta, nel caso specifico si tratta di un bitter analcolico.
    Per la scuola alberghiera, posso dirti che non è la scuola che non insegna, questo è il luogo comune e la risposta che danno gli allievi impreparati quando entrano nel mondo del lavoro.
    Molto più probabile è che siano gli studenti a non imparare e a non studiare. Non si può di certo generalizzare, ma la percentuale di alunni impreparati è altissima, e questo lo posso confermare.
    a presto, Buon mix, Marco

  • Eros said:

    Buongiorno,ho una domanda semplice da farle,cosa ne pensa del corso AIBES?è valido?perchè ho intenzione di intraprendere il mestiere di Barman cominciando da questo corso…Saluti!!

  • Marco Soragni said:

    Eros, i corsi AIBES sono più che validi. Frequentali pure, se è la tua passione e desiderio ne trarrai un grande beneficio.
    Buon mix, Marco

  • Filippo said:

    Beh da una foto come può vedere si intuiscono molte più verità che in mille pagine scritte.
    Anche un bitter rosso ha una sua modalità di servizio e quella dall’attore proposta non è quella corretta.
    Visto che da quanto ho capito non è lei nella foto metta qualcosa di più appropriato alla professione che vorrebbe insegnare. Saluti Filippo.

  • Marco Soragni said:

    Filippo, fai attenzione a rileggere la mia prima risposta, una volta che avrai connesso la risposta alla tua domanda forse capirai che i drinks sono stati creati su indicazioni del fotografo, e non sono a scopo didattico, ma come scrivevo prima erano per metterli in un catalogo che non parla di cocktails.
    Se poi vogliamo continuare a perdere tempo con questi post, andiamo avanti pure, ma con l’impegno da parte tua di scrivere anche come si servono i drinks,dare risposte esaurienti, non solamente commenti non costruttivi anche per chi segue il sito. Dire semplicemente che quello non si fa così è facile… iniziamo a scrivere anche come si fa in maniera professionale.
    In attesa di ulteriori chiarimenti da perte tua…
    Buon MIx, Marco

  • Oleksandr Fagotti said:

    Luna rossa
    Ingredienti:
    2cl di vodka
    5cl di succo di spremuta pompelmo giallo
    2cl di granatina
    6cl di crodino
    Attrezzatura
    shaker high-bal,strainer e riga limone
    Decorazione:Inserire nel bicchiere bucce di pompelmo
    Preparazione:
    mettere la vodka succo di pompelmo granatina nell’higt-bal, shakerare bene, infine aggiungere il crodino.
    fatto da Fagotti Oleksandr,Parbuono Gianmmarco,Fini Genny,Seri Alessio

  • Oleksandr Fagotti said:

    Fagotti Olekasandr
    Siamo dell’istituto Pellegrino Artusi di Chianciano Terme

  • marco said:

    Complimenti Ragazzi per il Drink!!! Lo abbiamo provato insieme ed e’ risultato il migliore in assoluto. Curiosissima ed azzeccata la nota profumata mediterranea che dona la buccia in superficie.
    Buone Vacanze Estive a tutti.
    Buon Mix Marco

  • marco said:

    ….Aspettando un risposta da filippo per quanto riguarda il bitter analcolico….

Hai qualcosa da dire?

Inserisci il tuo commento qui sotto o inserisci un trackback dal tuo sito. Puoi anche registrarti ai commenti via RSS.

Nel tuo commento puoi utilizzare i seguenti Tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Subscribe without commenting