Home » MixStory News

Gli Amari Erboristici

4 October 2012 Nessun Commento Marco Soragni

Amaro è il termine generico usato per definire un’infusione di erbe, semi, scorze di frutta, radici, spezie o cortecce contenenti principi attivi eupeptici (da eu=buono e peptis=digestione) che produrranno un gusto amaro una volta disciolti nell’alcool. Gli amari erboristici sono solitamente preparati per infusione, o distillazione, di parti di piante che rilasciano sia il sapore che le proprietà medicinali specifiche ..…

Queste piante amare aumentano le secrezioni dei succhi gastrici e facilitano la digestione con un effetto benefico per la diminuzione dei livelli di lipidi, sui problemi gastrointestinali e sul metabolismo minerale. Esiste un’ulteriore distinzione tra “amari aromatici”, che si trovano normalmente in commercio in bottiglie piccole e che vengono consumati in quantità minime per il loro sapore, ed i “liquori amari”, da bere assoluti ed appetibili di per se stessi.

I liquori amari esistono da almeno 2000 anni, ben prima dell’apparizione degli amari aromatici: essi vengono specificatamente trattati in questo libro come bevande che possono essere servite dopo un pasto come “digestivo” o anche, occasionalmente prima di un pasto come “aperitivo”.

Renato VICARIO tratto da I LIQUORI SALUTARI – la storia e l’arte di una creazione ABOCA edizioni http//www.abocamuseum.it/index.aspx

Hai qualcosa da dire?

Inserisci il tuo commento qui sotto o inserisci un trackback dal tuo sito. Puoi anche registrarti ai commenti via RSS.

Nel tuo commento puoi utilizzare i seguenti Tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Subscribe without commenting