Home » MixStory News

Oli Essenziali

3 December 2012 2 Commenti Marco Soragni

 

(Seconda parte)

E’ noto a tutti l’uso degli Oli Essenziali in cosmetica e nell’aromaterapia, ma negli alimenti è ancora sconosciuto. Come usarli ?.

Non finiremo mai di dirlo: gli Oli Essenziali sono prodotti potenti e che non possono essere usati puri, occorre diluirli opportunamente se si vuole avere dei risultati controllati e riproducibili. Per questa diluizione non è da usare l’alcool denaturato da profumeria (introvabile per la maggior parte delle persone), né quello denaturato per la pulizia e l’igiene della casa, ma l’alcool “buongusto”. I primi due sono amari ed inutilizzabili per questo uso, l’ultimo è morbidissimo e perfetto per diluire fortemente l’essenza.

L’alcool evapora con velocità diversa a seconda della temperatura a cui viene esposto, se la bevanda è fredda durerà moltissimo ed il profumo vi accompagnerà per tutto il medium o long drink; se calda sarà come uno short: una sensazione (olfattiva) intensa ed esplosiva.

Quali Oli Essenziali usare ?.

Ce n’è un’infinità e ne elenchiamo solo alcuni mettendoli in ordine alfabetico e non di importanza: Alloro, Anice, Arancio Amaro, Ginepro, Limetta, Limone, Mandarino, Menta, Pino, Vaniglia, Zafferano, Zenzero … vanno bene tutti basta che siano certificati, puri al 100% e di sicura provenienza (meglio se biologici).

Un arcobaleno di emozioni tutte da provare.

Recentemente due aziende, la Lombardi e Visconti che dal 1992 è presente nel campo della liquoreria erboristica e ristorazione con le sue eccellenze alimentari, e la Lavanda del Chianti che dal 1962 coltiva e distilla piante aromatiche ed officinali producendo Oli Essenziali e fragranze di vario genere, hanno unito le loro competenze per proporre agli specialisti del settore una serie di fragranze alimentari di elevatissima qualità. Una nuova arma creativa destinata a personalizzare le bevande alcoliche o analcoliche in modo moderno estendendo all’olfatto il piacere di bere in compagnia.

Ma occorre parsimonia !. Usatene pochissime quantità !. I prodotti sono già pronti all’uso e facilmente dosabili. Ne occorre veramente un soffio !. Provare per credere. Ricordate … gli Oli Essenziali sono molto generosi.

Dr. Lorenzo Dòmini

responsabile di produzione Lavanda del Chianti

2 Commenti »

  • Principessa Romermann said:

    Buongiorno a tutti!

    Potreste spiegarmi come fare gli olii in casa? E’ possibile, se no quali sono i punti di distribuzione?

  • Marco Soragni said:

    Buongiorno P. Romermann,
    maggiori informazioni riguardo la vostra richiesta li può trovare presso il sottostante indirizzo.
    cordiali saluti e buon mix
    marco

    http://www.lombardievisconti.com

Hai qualcosa da dire?

Inserisci il tuo commento qui sotto o inserisci un trackback dal tuo sito. Puoi anche registrarti ai commenti via RSS.

Nel tuo commento puoi utilizzare i seguenti Tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Subscribe without commenting