Home » Tecniche

Come produrre il ghiaccio per cocktail

10 May 2017 Nessun Commento SP

fabbricatori di ghiaccio per cocktailIn natura da quando esiste l’acqua esiste il ghiaccio, ma non tutti i tipi di ghiaccio sono uguali e in assoluto quello da utilizzare per i cocktail deve avere particolati caratteristiche per non rischiare di annacquare il nostro Drink. Sappiamo che questo indispensabile ingrediente serve a mantenere i drink freddi, e quando è dosato nel modo corretto, sicuramente non li diluisce ma contribuisce a creare il giusto mix tra freschezza e gradazione alcolica.

Anche se ancora oggi esistono persone che ritengono il ghiaccio l’espediente utilizzato dai barman per far consumare più cocktail ai clienti, gli intenditori riconoscono l’importanza di questo ingrediente. Anzi, possiamo affermare che la diffusione delle macchine industriali per la produzione del ghiaccio, abbia contribuito a diffondere la cultura del Drink.

Ma se per un cocktail casalingo possiamo accontentarci di un cubetto di ghiaccio prodotto dal nostro freezer, i barman più conosciuti dispongono sicuramente di attrezzature professionali per la produzione del ghiaccio. Questi moderni fabbricatori sono in grado di produrre fino a 30 Kg di perfetti cubetti di ghiaccio nell’arco delle 24h, sufficienti a soddisfare i palati dei clienti più assetati. In alcuni locali infine, i barman più fantasiosi, usano tagliare a mano il cubetto di ghiaccio da inserire nel Drink, rendendo così veramente unico ogni cocktail.
Che siano prodotti da una macchina, fatti in casa, o tagliati a mano, c’è però un elemento che deve essere sempre presente in ogni singolo cubetto di ghiaccio per renderlo degno del nostro cocktail, ed è la trasparenza. Un cocktail dove galleggia un cubetto bianco torbido sicuramente non invoglia. Ma non è solo una questione estetica, infatti un cubetto di ghiaccio trasparente tende a sciogliersi più lentamente, mantenendo il Drink fresco per più tempo.
Ma qual è il segreto per produrre cubetti di ghiaccio trasparenti?
La qualità dell’acqua è sicuramente un elemento. Acque filtrate, a basso contenuto salino o demineralizzate certamente contribuiscono, ma l’elemento fondamentale è l’aria. Fondamentale è la sua assenza. Sono infatti le bolle d’aria che si formano durante la fase di congelamento a rendere il ghiaccio opaco. Bisogna poi considerare che a parità di volume, un cubetto con molte bolle al suo interno conterrà meno acqua in forma solida e quindi si scioglierà prima.

A questo punto, potete rivolgervi a società che producono in maniera professionale il ghiaccio, e farvi fornire il prodotto finito, o potete dotarvi di un fabbricatore di ghiaccio, che se professionale, produrrà cubetti altrettanto perfetti. Un’altra possibilità è tentare il fai da te, armandosi però di tanta tanta pazienza. Infatti, come accade in natura, per creare un perfetto cubetto trasparente bisognerà procedere con estrema lentezza, congelando l’acqua uno strato alla volta. Questo impedirà la formazione delle bolle d’aria causa della fastidiosa colorazione opaca. Le tecniche per farlo in casa sono molteplici, e la rete offre molti spunti. Non vi resta che individuare quella che più vi aggrada, o dedicarvi esclusivamente alla preparazione dei cocktail, delegando la preparazione del ghiaccio a un fabbricatore di ghiaccio professionale.

Hai qualcosa da dire?

Inserisci il tuo commento qui sotto o inserisci un trackback dal tuo sito. Puoi anche registrarti ai commenti via RSS.

Nel tuo commento puoi utilizzare i seguenti Tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Subscribe without commenting