Home » Articoli

Articoli Taggati come: Cocktail Story

Cocktails Story »

Storia del Pisco Sour – Story

Nel lontano 1907 un ragazzo ricco di nome Victor Morris, di Salt Lake City, lascia lo Utah per un lavoro in Perù, si innamora di questo splendido paese e decide di dare una svolta alla sua vita, lasciando il suo lavoro per aprire un bar, così nel 1916 apre il Morris bar, che dopo 13 anni chiuderà i battenti, ma con il suo Pisco Sour,verrà ricordato nei tempi anche perchè, questo buonissimo cocktail è la bandiera nazionale del Perù, ed è proprio in questa splendida terra che viene dedicato il primo sabato del …

Cocktails Story »

La Storia del Bellini – Story

Il Bellini, cocktail storico creato in onore all’artista Bellini , del quale  si trovava a Venezia  una sua esposizione di opere d’arte.   Il cocktail fu creato nel 1948 per celebrare la mostra su Bellini a Palazzo Ducale e il suo colore ricorda le tinte purpuree-rosate tipiche del pittore.  Cipriani  che se ne  ispirò.
Un ottimo aperitivo long più che altro estivo, perchè preparato con nettare di pesche bianche, schiacciate e non frullate con aggiunta di lamponi freschi che dona alla purea un profumo fresco è un colore rosato.
Si serve nel flute con …

Cocktails Story »

La Storia del Sazerac – Story

Un cocktail dalle antichissime origini, si racconta che risale al 1830, prima della guerra civile. Il merito principale lo ha il genio di tutti i bitter, Antoine Pechaud, che trasferitosi dalle Antille a New Orleans, possedeva una farmacia, e si narra che aveva inventato una bevanda corroborante per amici e clienti, fatta con Cognac , una miscela segreta dei suoi bitter, zucchero e acqua, in un bicchiere a forma di uovo, chiamato “coquette” ed era l’avo dell’attuale Sazerac.
Il nome del cocktail si pensa derivi dal brand di un cognac molto …

Cocktails Story »

La Storia del Aperol Sprizz – Story

L’invenzione dello Sprizz si dice che l’abbiano avuta i soldati dell’impero Austriaco che, durante la loro presenza nel triveneto, trovando molto alcolici i vini locali, si trovarono costretti ad abbassare la gradazione alcolica dei vini veneti e li allungavano quindi con il seltz. Da qui viene preso il nome di questo oramai famisissimo aperitivo, deriva dal verbo tedesco SPRITZEN che significa spruzzare, quindi l’abbrevviativo sprizz.
Le popolazioni locali furono attratte da questa novità nel mondo del bere e vi si avvicinarono, non incontrando però molto successo. Decisero quindi col passare …

Cocktails Story »

La Storia del B-52 – Story

Il drink B52 nasce negli Stati Uniti d’America alla fine della seconda guerra mondiale, e prende il nome dal famoso aereo da bombardamento usato dalle forze militari americane. Esso infatti è il simbolo del potere bellico statunitense.
Di conseguenza l’esigenza di creare un drink che rappresenti l’effetto “esplosivo” paragonabile all’aereo. La bevanda è molto in voga nei locali notturni , in serate particolarmente intense.
La sua preparazione è altrettanto curiosa, infatti il drink viene servito con i tre ingredienti visibilmente separati tra loro, si presenta a strati quindi, e spesso viene …

Cocktails Story »

La Storia del Long Island Iced Tea – Story

Long island iced tea uno dei più famosi cocktail bevuti al mondo, fù inventato nel periodo del proibizionismo americano e con l’aggiunta di top di coca cola diventa molto simile ad una bevanda analcolica come un the freddo, da questo viene preso il nome del cocktail. Ripeto uno dei migliori cocktail al mondo che mette insieme i migliori distillati in un unico cocktail.Fresco e dissetante, forte e leggero allo stesso tempo, sembra molto facile da costruire ma insieme ai distillati e alla coca cola abbiamo l’aggiunta di sweet e …

Cocktails Story »

La Storia del Montgomery Martini (Hemingway) – Story

Questa è una variante del classico Dry Martini,versione amatissima da Hemingway, lo scrittore statunitense con la quale spesso viene indicato il cocktail.
Si pensa che fu egli stesso ad inventarlo e che lo chiamò Montgomery come il Generale al comando dell’armata inglese,conosciuto per la proporzione degli uomini che adottò nella battaglia, combattuta durante la seconda guerra mondiale contro la Germania, proporzione di 15/1, la quale secondo lo scrittore andava anche benissimo per gin e vermouth nel suo martini.
La versione è sicuramente più “strong” rispetto all’originale, Hemingway stesso lo definisce qualcosa di “fresco …

Cocktails Story »

La Storia del Flame of Love Martini – Story

Senza dubbio è uno dei cocktail più curiosi da vedere durante la sua preparazione, affascinante nella presentazione,seppur semplice nei suoi ingredienti, così come vuole la famiglia alla quale appartiene,quella dei “Martinis”. Il Flame of love nasce nel 1970 al Chasen’s,dal leggendario barman Pepe Ruiz per l’attore cantante cinematografo Dean Martin,pseudonimo di Dino Crocetti. Ruiz racconta dell’attore che amava moltissimo il Martini,così un giorno gli disse:”Devo bere il solito Martini continuamente;perché non mi tiri fuori qualcosa di nuovo?” Così fece,senza farselo ripete due volte e lo fece con grande stile visto …

Cocktails Story »

La Storia del Harvey Wallbanger – Story

L’ Harvey wallbanger è un cocktail creato negli Stati Uniti negli anni ’50,anno in cui fu prodotto il film che gli ha dato il nome:deriva infatti dal coniglio gigante che nel film “Harvey” sbatteva contro un muro (appunto “wallbanger” in inglese) e che parlava a Elwood Dowd (interpretato da James Stewart,l’attore protagonista) l’unico in grado di vederlo,facendolo apparire pazzo al resto della famiglia. Venne lanciato nel 1969 in occasione dell’ennesima vittoria del campione di surf Harvey, il quale volle modificare il suo abituale cocktail,lo Screwdriver,in una versione più dolce e …

Cocktails Story »

La Storia del Screwdriver – Story

La prima fonte che abbiamo è un articolo del Time del 24 Ottobre del 1949: si narra che nel poco illuminato bar del Park Hotel, agenti segreti turchi,rifugiati dei balcani e ingegneri americani,si apprestavano a bere l’ultima trovata Yankee in quanto a miscugli,vodka mista a succo d’arancia,bevanda che chiamavano “Screwdriver” , ovvero “cacciavite”, arnese che gli ingegneri utilizzavano per mescolare i due ingredienti nelle lattine di succo d’arancia.

Cocktails Story »

La Storia dell’Irish Coffee -Story

L’Irish coffee, è un caffè caldo, corretto con whiskey, ovviamente irlandese, e con strato di panna.
A volte, al caffè vengono aggiunte alcune spezie come noce moscata o cannella.
L’invenzione di questo cocktail è rivendicata dagli irlandesi di Foynes, nel bar del porto e dell’aeroporto di questa città veniva servito per riscaldare i passeggeri che avevano fatto traversate trans-atlantiche.
Secondo un altra tradizione, la bevanda l’avrebbe creata Mr. Sheridan, capo barman nel bar dell’aeroporto di Shannon in Irlanda. Si narra che nel 1942, all’aeroporto giunsero a notte fonda dei passeggeri stanchi …

Cocktails Story »

La Storia del Apotheke – Story

Il cocktail prende il nome da una parola greca che significa “farmacia”. Si prepara con ingredienti provenienti da diverse parti d’Europa: la base alcolica viene dalla Francia (cognac); la componente amara viene dall’Italia (il Fernet Branca); dall’Olanda la componente dolce (il liquore di menta verde prodotto dalla De Kuyper o dalla Bols).
E’ un cocktail molto digestivo,era tra i cocktails mondiali IBA nell’ 87 ma poi rimosso nel 1993.

Cocktails Story »

La Storia del Black Russian – Story

Il Black russian, chiamato così per i suoi ingredienti che sono la vodka e liquore al caffè, è un cocktail di cui si narra sia stato inventato da un barman belga in onore di un ambasciatore americano in visita a Lussemburgo, forte e deciso si può definire un ottimo digestivo, da provare la sua variante White russian con top di panna in sospensione.

Cocktails Story »

La Storia del Mojito – Story

Questo eccezionale cocktail dissetante ha origini cubane, il creatore? Angelo Martinez, famoso barman de La Bodeguita del Medio all’ Avana, locale molto famoso perchè veniva frequentato da Hernest Hemingway. Non ci sono notizie certe sul suo nome, per alcuni sarebbe legato al mojo, un condimento usato per marinare, per altri sarebbe legato alla traduzione di Mojadito che in spagnolo vuol dire umido, bagnato; per altri ancora, ma sembra la meno possibile che il nome sia legato ad un termine vodoo, Mojo, che significa incantesimo. Per fare un ottimo Mojito …

Cocktails Story »

La Storia del Prato Fiorito – Story

Questo cocktail tipicamente estivo, molto rinfrescante è stato creato nell’anno 2008, da una ragazza poco esperta e tanto curiosa di imparare e sapere, lo ha preparato per un concorso che si teneva a Prato da qui il nome, per partecipare a questo concorso bisognava usare un ingrediente poco conosciuto in altre parti d’Italia, perchè reperibile solo in questa cittadina fiorente della Toscana “il vermouth di Prato”, aggiungendo succhi freschi come mela e ananas e un pò di Bacardi Apple, ecco il Long Drink che in quella occasione mi ha permesso …

Cocktails Story »

La Storia del Pina Colada -Story

Il Piña Colada è un cocktail molto dolce fatto con rum chiaro, latte di cocco e succo d’ananas (o ananas a pezzetti), è originario del Porto Rico.
Esistono diverse versioni per l’origine di questo cocktail. Si parla di “bevande a base di ananas e rum”, ma senza il latte di cocco, già dagli anni venti.
Un’altra delle versioni dice che il Piña Colada è la bevanda tipica di Porto Rico, dove si dice sia stato creato nel 1963 da Don Ramon Portas Mingot, che tentava di ideare un cocktail …

Cocktails Story »

La Storia del Caipiroska – Story

Cocktail estremamente dissetante,è una variante della famosa e brasileira caipirina, il nome comunque deriva dal portoghese caipira, che viene usato per designare gli abitanti delle zone rurali e remote del Brasile. Cambia il suo nome in base all’ingrediente primario, per esempio se c’è cachaca, si chiama caipirina, se c’è rum sarà caipirissima…e così via.

Cocktails Story »

La Storia del Negroni – Story

Il Negroni è un cocktail alcolico, classico aperitivo, ideato a Firenze nel 1919-20 dal conte Camillo Negroni.Il Conte era un appassionato viaggiatore e poliglotta. Intorno agli anni’ 20 frequentava il Caffè Casoni di Firenze ed era stanco del solito aperitivo, l’ Americano, allora chiese al barman Fosco Scarselli, una spruzzatina di Gin in sostituzione del seltz , in onore agli ultimi viaggi che aveva fatto a Londra.
E così in questo caffè di Via de’ Tornabuoni, il cocktail divenne per gli altri clienti l’Americano al modo del conte Negroni , …

Cocktails Story »

La Storia del Rossini – Story

Il Rossini è uno dei cocktail sparkling, più richiesto,è una variante dei cocktail Bellini, Tintoretto e Mimosa, messi a punto verso la metà del XX secolo. Si prepara con purea fresca di fragola e prosecco, che può essere sostituto da Champagne.
Si serve in flûte e ha un sapore fresco e rinfrescante.
Il nome rende omaggio al compositore Gioacchino Rossini.

Cocktails Story »

La Storia del Stone Martini Story

Stone Martini variante del Martini dry Cocktail dal modo molto curioso con la presenza nel bicchiere di una pietra, questa invenzione nasce negli anni 50 in America. Questa pietra di colore nero proviene da un fiume che si trova in Cina chiamata Feng Shui che significa Vento e Acqua che sono 2 forme dell’energia vitale la funzione di questa pietra di colore nero fà in modo che bevendo il cocktail tutta la nostra energia negativa rimanga intrappolata nella pietra dandoci un senso di liberazione. La procedura prevede di lasciare …

Cocktails Story »

La Storia del White Lady – Story

Il white lady anche questo oramai un cocktail da bere a tutte le ore, ha una storia molto romantica,si tratta dell’invetore del Sidecar, erano gli anni venti e Harry si trovava a Parigi a dover aiutare una signora vestita completamente di bianco colpita da un temporanio malessere, da li le venne in mente di miscelare questi 3 ingredienti gin, cointreau e succo di limone, il risultato fù bianco come il vestito di questa bellissima dama bianca. Ultimo particolare su questa dama bianca che si riprese subito trovando …

Cocktails Story »

Storia del The Cosmopolitan – Story

Il cocktail The Cosmopolitan è il cocktail più bevuto in America conosciuto è bevuto nel telefilm americano SEX ANDTHE CITY con il suo gusto raffinato, e grazie al cramberry juice che li dà un profumo molto delicato, oramai diventato un cocktail che può essere bevuto a tutte le ore ottimo come pre dinner e come after dinner, ma provate a servirlo in un tumbler alto con cubetti di ghiaccio allungato con cramberry juice e vedrete che sarà anche un ottimo long drinks. Si direbbe che il The Cosmopolitan sia stato …

Cocktails Story »

La Storia del Tequila Sunrise – Story

Rinfrescante e dissetante cocktail Caraibico , sempre servito all’arrivo di ospiti e turisti nelle località turistiche di Acapulco e Cancun. Originale e affascinante la sua decorazione che prevede la granatina nel fondo dl bicchiere che va a sfumare verso l’arancione del succo di arancia, creando così un gradevolissimo effetto alba, e di qui il nome “sunrise”. In origine il succo d’arancia era sostituito da soda water e lime e creme de cassis al posto della granatina; sicuramente più nota e gradevole la versione odierna con succo d’arancia, granatina e tequila …

Cocktails Story »

La Storia del Stinger – Story

Sempre presente tra i cocktails mondiali IBA, e meritatamente tra i drinks più consigliati e graditi nel dopocena infatti è un eccellente digestivo.
Il nome Stinger significa letteralmente pungiglione, nome dato per certo per la lunga persistenza rinfrescante dell’ingrediente menta.
Il cocktail ha avuto il suo massimo sviluppo agli inizi degli anni trenta quando vigeva il proibizionismo, e il marcato sapore della crema di menta riusciva ad ingannare la presenza del distillato di base. Il drink era molto gradito anche nelle navi da crociera, nelle quali se ne faceva largo consumo. Infatti …

Cocktails Story »

La Storia del Grasshopper – Story

Possiamo definirla una variante del ben più noto Alexander, anche se sicuramente molto apprezzato da un pubblico femminile. Letteralmente la parola Grasshopper significa cavalletta, e proprio da questo nome derivano le sue origini. Infatti attorno agli anni 30 un barman del Crytirion di Londra stava osservando in un prato del Piccadilly Circuì di Londra questo simpatico animaletto saltellante. Gli venne così l’ispirazione di creare un cocktail che avesse somiglianza cromatica col piccolo insetto e altrettanto la caratteristica di essere energico come una cavalletta per l’appunto. Creò quindi questo drink a …

Cocktails Story »

La Storia del Americano – Story

 
Sicuramente tra i più noti e richiesti cocktails aperitivi dei nostri giorni, l’americano rappresenta anche completamente il gusto, profumo, e sapore del più classico tra gli aperitivi.
Nacque agli inizi degli anni trenta, in scia anche alla sempre più crescente voglia di noi italiani di copiare le nuove tendenze oltre oceano. Di americano non ha nulla, ma sicuramente curiosa è la sua storia. Si narra infatti che all’inizio il drink veniva chiamato con il nome “Milano-Torino” . Esso semplicemente poiché i due ingredienti principali sono prodotti dalle due città Italiane (Bitter …

Cocktails Story »

La Storia del Bloody Mary – Story

L’origine del Bloody Mary è oggetto di disputa. Due nomi nella storia si contendono la nomima di suo inventore.Una versione vuole che venne creato originariamente dall’attore George Jessel attorno al 1939.Il giormnalista, Lucius Beebe, pubblicò quello che si ritiene sia il primo riferimento a questo drink, assieme alla ricetta originale: “Il nuovo tonico di George Jessel, che sta ricevendo attenzione dagli editorialisti della città, è chiamato Bloody Mary: metà succo di pomodoro, metà vodka”.L’altro contendente è il francese Fernand Petiot,il quale,sul New Yorker Magazine del luglio 1964,scrisse:”Io ho dato il …

Cocktails Story »

La Storia del Champagne Cocktail – Story

E’ negli anni trenta che questo modo di consumare champagne diventa moda.Riguardo a questa ricetta si racconta che nel 1889 un giornalista americano organizzò una gara di cocktails tra i suoi colleghi di New York e un certo Mr. John Dougherty vinse con questa ricetta. .Ma un’altra fonte è attribuita alla ben nota versatilità dello champagne di abbinarsi con altri ingredienti, ed in Francia, primo fra tutti il distillato di vino che fra le altre cose è già presente nello stesso “liquer d’expedition”,o “sciroppo di dosaggio” che è quella miscela …

Cocktails Story »

La Storia del Alexander – Story

L’Alexander è un cocktail storico, sin dall’inizio nelle file dei cocktail internazionali, é un cocktail a base di cognac (sebbene oggi venga utilizzato il brandy al posto del cognac che è comunque un distillato di vino e se pure meno pregiato è tuttavia ottimo in miscibilità e con costi molto meno elevati ), con crema di cacao e crema di latte.
È stato creato a Londra, in onore di una sposa famosa, nel lontano 1922, mentre il Big Ben scandiva le ore e il Tamigi , flemmatico, scorreva sotto le arcate …

Cocktails Story »

La Storia del Cocktail Mai Tai – Story

Mai Tai fù bevuto per la prima volta da una coppia di amici thailandesi, che bevendolo esclamarono” MAI TAI”, che tradotto letteralmente dalla lingua di Thaiti significa “Il Migliore”, appartenente alla categoria dei Long Drinks ottimo per un pubblico femminile. Il gusto del Mai Tai si manifesta subito dalla sua dolcezza del suo sapore vellutato dato dai due tipi di rum bianco e scuro mescolati tra loro, con l’aggiunta di sapori dolci come la granatina e orzata il tutto affogato con del curacao all’arancia.

Cocktails Story »

La Storia del Martini Cocktail – Story

Pre Dinner: Il Martini Dry Cocktail, uno dei più famosi Pre Dinner in tutto il mondo formato da martini dry e gin secco meglio usato il London dry gin. Ne sono stati inventati oltre 100 uno più affascinante dell’altro. La scoperta di questo cocktail è stato di un barista di nome Martini originario della Liguria emigrarto negli Stati Uniti, creò questa miscela attorno al 1910 presso il Knickerbocker Hotel di New York i onore di John D. Rockefeller. Tutto ciò che appartiene al passato oggi il dry martini e …

Cocktails Story »

La Storia del Sex on the Beach – Story

Sex on the beach forse uno dei cocktail più bevuti in Europa, appartenente alla categoria dei long drinks. Non è difficile immaginare di sorseggiare un sex on the beach ,magari proprio durante una festa sulla spiaggia grazie al suo gusto fruttato, fresco che racchiude in se i sapori e i ricordi dell’estate, un vero unico comune denominatore per quelli cui piace bere cocktail. Durante gli anni settanta non venne creato nessun cocktail contenente la parola sex, poiché ritenuto sconveniente nei locali statunitensi. Nacquero quindi prima il fun on the beach …

Cocktails Story »

La Storia del Cuba Libre – Story

Il Cubalibre è un cocktail appartenente alla categoria dei long drinks,a base di rum e cola molto richiesto al banco. Deve il suo nome all’isola di Cuba, ma sulla sua nascita sono state fatte molte ipotesi:
Una di esse afferma che il Cuba Libre nacque per festeggiare l’indipendenza di Cuba dalla Spagna, ottenuta con l’aiuto degli Stati Uniti: un barman cubano unì la Coca Cola (prodotto tipico degli USA) al rum (prodotto tipico cubano) per unire simbolicamente le due nazioni. In origine il Cuba libre era un Daiquiri allungato con Cola. …

Cocktails Story »

La Storia del Margarita – Story

Il Margarita è un after dinner ed è il più comune cocktail a base di tequila. Nelle altre lingue: Margarita significa “perla” in latino, mentre in spagnolo è la traduzione della parola margherita. Secondo quanto dice William Grimes, autore di “Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail”, ci sono molte persone che affermano di aver bevuto Margarita già negli anni ’30, quindi è facile affermare che il Margarita non fu inventato dopo il 1940, ma molteplici sono le storie su colui che ne fu …

Cocktails Story »

La Storia del Manhattan – Story

Il Manhattan è uno dei più famosi cocktail a base di whisky, gli ingredienti che lo compongono lo rendono un perfetto aperitivo, un ottimo cocktail da bere e da mostrare magari nel locale più trendy della città.
Il Manhattan è infatti un cocktail che è stato sotto i riflettori sin dalla sua creazione. Si narra sia nato intorno al 1870 al “Manhattan club” di New York, creato dal Dott. Iain Marshall per un ricevimento tenuto da Jerrie Jerome(ovvero Lady Randolph Churchill, madre di Winston Churchill) in onore del candidato presidente Samuel …